A-Mici

Mr Ford

L’elegante nonno che abbiamo avuto l’onore di accogliere al rifugio

A giugno 2020 stato lasciato da noi perché i suoi umani non potevano portarlo all’estero, dove si sarebbero trasferiti per lavoro. Dopo 14 anni in appartamento, non è stato facile il cambio radicale di abitudini e il povero Ford ne ha risentito. Ma è stato forte: fin dal primo giorno al rifugio è sempre stato in cerca di coccole e contatto fisico con gli umani e anche se con il passare delle settimane i suoi occhi si intristivano, non si è mai lasciato andare! 

Abbiamo fatto il possibile perché non gli mancasse nulla, sappiamo che per i gatti è sempre importante non sentirsi abbandonati… anche se non è affatto facile!

Un bel giorno però è arrivata una richiesta di adozione, espressamente per lui. Era stato scelto! Ne eravamo felicissimi e speranzosi e una sera con le prime piogge autunnali, il quindicenne Mr Ford ha trovato un cuore grande che l’ha accolto a braccia aperte! 

È stato commovente accompagnarlo verso una nuova splendida vita… avrà sempre un posticino nel cuore di tutti i volontari del rifugio!

Daisy

Mascotte del nostro rifugio, da sempre la più tenera e presente

Sempre pronta ad accogliere chiunque venisse a trovarci, alla ricerca di coccole in ogni momento (possibilmente in braccio), occupava la sua mensola all’ingresso facendosi pagare il pedaggio con le coccole! Chiunque passasse veniva arpionato delicatamente e non poteva più procedere se prima non avesse pagato con qualche grattino.

Dopo sei anni di rifugio anche per lei è arrivata l’occasione speciale: un giorno abbiamo ricevuto una telefonata, una signora chiedeva di lei! E un po’ felici e un po’ tristi non potevamo crederci!

Poi un sabato mattina la signora è passata al rifugio, la dolce Daisy in quel momento si stava godendo il calduccio della stufa nel cubo, allora siamo andati a chiamarla dicendo che finalmente qualcuno aveva chiesto di lei… In quel momento è stato amore a prima vista le braccia della signora Grazia hanno incontrato il pelo soffice di Daisy che le è subito saltata in braccio. Siamo rimasti tutti senza parole erano fatte l’una per l’altra!

Dopo innumerevoli coccole e qualche bacetto, l’adozione della nostra Daisy era ormai decisa. Per noi volontari è stato un momento bellissimo e tanto atteso, ma allo stesso tempo un po’ triste… perché sapevamo che da quel momento non avremmo più trovato la nostra Daisy al rifugio ad attenderci sulla sua mensola, tuttavia essere un volontario è proprio questo: porre la felicità dei nostri gatti davanti a tutto.